Home  |  Contattaci  |  Su di noi  |  Blog  |  Collegamenti utili   

Home >> Dove Andare >> Azraq E Shawmari

        > La riserva paludosa di Azraq ospita una grande varietà di uccelli indigeni e migratori..

Print Friendly and PDF




 

RISERVA PALUDOSA DI AZRAQ

Azraq, un'oasi paludosa unica situata nel cuore del deserto semiarido della Giordania orientale, è una delle tante splendide riserve naturali gestite dall'RSCN. Le sue molte attrazioni comprendono specchi d'acqua naturali e bacini di antica costruzione, una palude inondata stagionalmente e una vasta piana fangosa nota come Qa'a Al-Azraq. Una gran varietà di uccelli soggiorna ogni anno nella riserva per riposare lungo le estenuanti rotte migratorie verso l'Asia e l'Africa. Alcuni si fermano per tutto l'inverno oppure scelgono di riprodursi nelle aree protette della palude.

La stagione migliore per visitare Azraq è fine autunno, inverno o primavera. Le piogge invernali creano spesso pozze e stagni nella riserva, un vero paradiso per molti uccelli migratori. La quantità di acqua che si accumula nella riserva determina la presenza più o meno copiosa delle varie specie per la gioia degli appassionati di birdwatching.

 

Geologia:
 Azraq ha un'interessante passato geologico. Un tempo era una vasta oasi i cui stagni ricevevano acqua da una complessa rete di falde acquifere alimentate principalmente dall'area di Jebel Druze nella Siria meridionale, le cui acque impiegano oltre 50 anni a completare il loro percorso. L'oasi è circondata da circa 60 chilometri quadrati di limo, sotto cui giace una vasta concentrazione di sale..

 

 

 Gli amanti della natura possono ammirare il deserto in primavera quando, grazie alle piogge, le colline diventano verdi e si ricoprono di oltre 2000 specie di fiori selvatici.

 



RISERVA DI SHAWMARI




           

La Riserva di Shawmari è un centro di riproduzione per alcune delle specie selvatiche più rare e in pericolo del Medio Oriente. In questa piccola riserva si trova un grande branco di splendidi orici arabi, una specie un tempo a rischio di estinzione. Ma ci sono anche struzzi, onagri e bellissime gazzelle del deserto. Questi animali si sono ripopolati in questo paradiso, dove vivono al riparo dai cacciatori e dal degrado ecologico che una volta minacciava la loro sopravvivenza.

La Riserva di Shawmari ospita una ricca varietà di piante del deserto che, all'interno della riserva, sono al riparo dal pesante passaggio di greggi di pecore e capre. Tra le molte specie presenti, spicca l'atriplex, risorsa naturale essenziale per l'alimentazione di onagri e orici.

             




Servizi per i turisti:
 

Centro Informazioni:

punto di accoglienza per i turisti in cui è possibile ottenere informazioni e opuscoli sulla Riserva. Un negozio vende souvenir del posto quali argenteria, uova di struzzo decorate e strumenti a fiato.

Centro visitatori: 

piccolo museo con materiali interattivi, proiezioni di diapositive e video sulla storia e sulle specie selvatiche della Riserva. All'esterno del Centro vi sono un'area attrezzata per i picnic e un parco giochi.
 

Torre di osservazione:

osservare la vita selvaggia è un'attività entusiasmante per gli amanti della natura. La torre della Riserva è il luogo ideale per l'osservazione di molte specie, come l'orice, avvistabile specialmente nelle prime ore del mattino; ma anche per il birdwatching, soprattutto durante la stagione delle migrazioni. 





Safari dell'orice 

i visitatori possono partecipare a un safari per toccare con mano i risultati dell'impegno internazionale per il salvataggio delle specie animali in pericolo. Il safari dell'orice all'interno delle zone recintate viene effettuato a bordo dei veicoli dell'RSCN. 



Aree di ripopolamento

nelle aree di ripopolamento della Riserva di Shawmari è presente anche un piccolo zoo, popolare attrazione per i bambini e le gite scolastiche.