Home  |  Contattaci  |  Su di noi  |  Blog  |  Collegamenti utili   



STORIA E CULTURA


A Umm Qays visitate le rovine della città romane con il teatro occidentale, la strada colonnata, il mausoleo e i bagni termali. A Pella esistono vari siti archeologici di grande interesse, in molti dei quali proseguono tuttora gli scavi. Di grande rilievo sono la Chiesa occidentale del VI secolo, la Chiesa del complesso civico, il teatro e il ninfeo romani del I Secolo e la Chiesa orientale.



MUSEI


Museo Archeologico di Irbid

Il Museo Archeologico di Irbid è stato fondato all'inizio degli anni '60, unitamente all'Ufficio delle Antichità locale. Originariamente costituito da un'unica sala sulla collina di Tell Irbid, nel 1984, in seguito al notevole incremento del numero di reperti archeologici provenienti dal distretto di Irbid, è stato trasferito presso un nuovo edificio nel sud della città.

Il museo vanta numerosi artefatti provenienti dagli scavi condotti dal Dipartimento delle Antichità e dalla missione archeologica internazionale: i più antichi risalgono al Paleolitico, quelli più recenti al periodo islamico. L'attuale struttura risulta nuovamente troppo piccola per l'esposizione di tutti i reperti provenienti dalla regione settentrionale del paese: il Dipartimento delle Antichità intende ristrutturare il Serraglio ottomano di Irbid (noto come “vecchia prigione”) e trasformarlo nel museo del futuro. L'edificio, che sorge sulla collina di Tell Irbid, è fra i più antichi della città: una volta completata la ristrutturazione ospiterà, oltre alla sede dell'Ufficio delle Antichità di Irbid, un museo archeologico, una mostra etnografica, una biblioteca archeologica, una serie di laboratori e un negozio.

Tel.: + 962 2 7275817




Museo archeologico di Umn Qays


Il museo, ospitato in uno degli edifici del Villaggio ottomano di Umm Qays, si compone di due sale. Nella prima sala sono esposte varie ceramiche risalenti a epoche comprese fra il periodo ellenistico e quello islamico, nonché reperti provenienti dalle tombe di Umm Qays.

La seconda sala è dedicata alle statue, risalenti nella maggior parte dei casi al periodo romano. L'ampio cortile ospita attualmente sarcofagi in basalto, capitelli e basi di colonne, due cancelli in basalto, mosaici e la famosa Tyche seduta, tutti provenienti dal sito archeologico.

Umm Qays (Gadara) era una delle città della Decapoli e presentava una pianta tipicamente romana. Il villaggio ottomano sorto su parte della città antica è stato acquistato dal Dipartimento delle Antichità, che gestisce ora in loco diversi progetti di scavo e salvaguardia, fra cui quello di restauro del principale teatro (occidentale).

Umm Qays sorge in una località di particolare interesse: i visitatori possono ammirare le alture del Golan in Siria, il Monte Hermon, il Lago di Tiberiade e le pianure della Palestina settentrionale.

Sede: Beit Al-Russan (Casa di Al-Russan)